Ed ora apro la mia saracinesca on-line: tutti gli accorgimenti legali che ogni e-commerce dovrebbe adottare.

Ben ritrovati, avevamo chiuso il nostro primo articolo evidenziando la necessità che prima dell’avvio delle attività venissero predisposti: ”tutti i contenuti legali (condizioni d’uso del sito, raccolta e trattamento dei dati personali prevedendo sia la informativa privacy che la privacy policy del sito nonché l’informativa cookie e la relativa cookie policy e la contrattualistica)”.

Non hai ancora deciso se rivolgerti alle imprese (b2b) o ai consumatori (b2c), ma sai per certo che il tuo non sarà un sito vetrina, ma un completo e responsive sito di e-commerce.

Ecco un paio di accorgimenti legali di cui non ti devi dimenticare:

  • - Devi dare la comunicazione di inizio attività al comune dove hai stabilito la sede della società e chiedere il rilascio delle medesime autorizzazioni che avresti dovuto chiedere se avessi deciso di aprire un negozio “fisico”.

  • - Nel footer, ossia nella parte bassa del sito, comune a tutte le pagine web che lo compongono, devi ricordarti di inserire le indicazioni legali: denominazione, sede, partita iva, contato e-mail e pec, condizioni d’uso del sito, informativa e policy privacy,  informativa e policy cookie. Questo consentirà ai tuoi utenti di accedere alle informazioni legali da qualunque pagina del sito si trovino.


Per vendere dovrai fare in modo di farti conoscere dai tuoi potenziali “clienti”, che, buttando un occhio al marketing, sarebbe opportuno essere in grado di “riconoscere” e, perché no, “viziare” con offerte mirate.

A tal fine dovrai prevedere un sistema di registrazione degli utenti al sito, che permetta la loro identificazione. Per fare ciò dovrai acquisire e trattare i loro dati personali e sarai quindi soggetto agli obblighi in materia di privacy: dovrai fornire l’informativa sulle modalità di trattamento dei dati e acquisire il relativo consenso che dovrà essere specifico per ogni attività. Ad esempio, in caso di uso dei dati per finalità di profilazione a scopi di marketing dovrà essere indicata tale attività nell’informativa e richiesto uno specifico consenso disgiunto da quello generico per il trattamento dei dati c.d. “ordinario”.

Attenzione alla predisposizione di un sistema “sicuro” sia per l’utente che per la tua posizione. Prevedi che al termine delle operazioni di registrazione il sistema invii una email di verifica alla quale il cliente dovrà rispondere per completare la procedura di registrazione. Ciò rende più sicuro il cliente in relazione all’affidabilità del sito, ma al tempo stesso farà si che non ti si possa opporre una registrazione contro la volontà dell’utente stesso.

L’utente registrato dovrà avere accesso alle condizioni generali di vendita che potranno avere la forma di offerta al pubblico e/o di invito ad offrire. Esse indicheranno la legge applicabile, il foro competente, il diritto di recesso e suo esercizio e gli eventuali casi di esclusione, modalità e tempistiche di pagamento, e tutte le altre indicazioni richieste dal c.d. decreto e-commerce (d.lgs. n. 70/2003).

Sarà utile prevedere la “creazione” di una scheda prodotto che diventi parte integrante del contratto.

Dovrai richiamare la garanzia sui prodotti: di conformità per i primi 6 mesi e quella ordinaria prevista per ciascuna tipologia di prodotti, ad esempio 2 anni per gli apparecchi elettronici.

Scelto il prodotto da acquistare e lette le condizioni contrattuali, il cliente dovrà confermare l’acquisto con un click, ad esempio su un pulsante “acquisto”, che poi lo reindirizzi alla pagina di pagamento. Attenzione! In caso di presenza di clausole vessatorie dovrai richiedere una duplice approvazione con un click su un ulteriore tasto.

A questo punto il sistema dovrà far apparire la schermata di conferma ordine e contestualmente inviare una e-mail con cui l’utente riceve la conferma dell’ordine effettuato ed il relativo riepilogo, magari con allegato un file pdf.


A questo punto il sistema è pronto a ricevere i clienti, ma come faccio a farmi notare tra tanti negozi di e-commerce?!?

Di questo parleremo nel prossimo articolo…