Email Marketing strategico per e-commerce

L’e-mail marketing è probabilmente uno degli strumenti più “antichi” del web, che però da qualche tempo sta vivendo una seconda giovinezza.

In particolare, grazie agli e-commerce il servizio di email marketing realizzato con software specializzati può essere funzionale a più scopi: dal momento che precede l’acquisto tramite l’invio di DEM che stimolino l’interesse verso i prodotti / servizi, fino alla fase post-acquisto, in cui anche un semplice avviso di spedizione avvenuta può diventare il mezzo per portare ad un nuovo ordine.

Scettici del web marketing ed e-mail

Ci è capitato più volte di realizzare e-commerce per clienti che si avvicinavano per la prima volta al mercato online, pur avendo molta esperienza nell’offline (nel commercio classico via negozio fisico etc). Spesso l’errore è proprio quello di pensare: “Ok, adesso ho un e-commerce, quindi non appena lo metto online sarò inondato dagli ordini”. Ecco, purtroppo questa non è la situazione attuale per chi inizia a vendere online. Anche gli scettici del web marketing, dopo un po’ che avevano pubblicato il loro fiammante e-commerce, dato che le ondate di ordini si facevano aspettare, hanno iniziato ad investire in varie forme di promozione del sito.

L’e-mail marketing, per sua natura, non può essere la prima. Creare un database ben strutturato e popolato di utenti davvero interessati ai prodotti / servizi che stiamo vendendo è fondamentale. Quindi, spesso ha bisogno di un assist che può arrivare, da un pay per click ben mirato (sia questo via AdWords, Facebook o altro) o da azioni di link building, giusto per fare un paio di esempi.

Esempi di successo nel mercato dei Micromomenti

Ripensando ad alcuni dei lavori fatti, una trovata che ha avuto un certo successo è stata quella di permettere di inviare il carrello via e-mail. In questo modo, oltre a dare un servizio comodo all’utente che può finalizzare l’acquisto in un secondo momento in modo veloce e fluido, abbiamo ottenuto un contatto (l’indirizzo e-mail) che evidentemente viene utilizzato con frequenza online.

Per poter funzionare bene però l’e-mail marketing per e-commerce deve conoscere l’utente a cui si rivolge e non fare generalizzazioni troppo ampie. Far sentire un utente unico il più possibile, e coccolato proprio seguendo i suoi gusti e i suoi bisogni, è un elemento essenziale nell’epoca delle ricerche per micro-momenti.

Google, infatti ha definito “micro-momenti”, quei brevi lassi di tempo in cui gli utenti cercano una risposta a bisogni estemporanei. Chi ha un e-commerce, per poter essere incisivo, deve cercare di essere presente proprio in quei momenti, con soluzioni puntuali e semplici da portare a termine.

In questo senso, è utile ad esempio archiviare nel database informazioni come gli ultimi acquisti fatti (intesi come tipologia di prodotto, ma anche come data dell’ordine), così da poter schedulare, tramite un software apposito, una comunicazione successiva in cui proporre prodotti correlati all’ultimo acquisto; o se si tratta di beni con un lungo ciclo di vita, uno sconto per gli acquisti di amici e parenti.

Insomma, le combinazioni sono molte, ma un elemento imprescindibile è la fase di analisi degli utenti e definizione di procedure (meglio, per risparmiare tempo, se automatizzate) in grado di mantenere vivo il rapporto con i clienti.